Differenze tra la bevanda gazosa e l’acqua tonica

Differenze tra la bevanda gazosa e l’acqua tonica

Quando siamo seduti al tavolino di un bar, in una afosa giornata di estate, siamo soliti ordinare una bevanda fresca e dissetante. Tra le varie scelte disponibili, spesso optiamo per un’acqua tonica o per una gazosa, quasi fossero la stessa cosa. Indubbiamente si tratta di due soft drink dal coloro trasparante che hanno molti ingredienti in comune, come acqua addizionata di anidride carbonica, aromi vari e zucchero. Entrambe hanno un gusto agrumato e amarognolo, e possono essere bevute con ghiaccio e limone. Inoltre, tutte e due le bevande possono sia essere bevute da sole, sia diluite in altri cocktail (si pensi al Gin Tonic). Tuttavia sono due differenti bevande dalle caratteristiche uniche.

Acqua tonica benefici

Questa bevanda viene anche comunemente chiamata tonica o tonic, dal termine inglese. Sin dalla sua nascita l’acqua tonica era considerata una bevanda ricca di benefici, tant’é che rientrava nei medicinali. Nel XVIII secolo, infatti, periodo a cui è ricondotta la nascita di questa bevanda, l’acqua tonica era usata per curare febbri tropicali e malaria. Si racconta che i militari americani, quando erano in missione in luoghi come l’Africa e l’India fossero costretti a berla per prevenire diverse malattie. A causa del suo sapore amarognolo, tuttavia, i militari allungavano l’acqua tonica con il gin, facendo nascere inconsapevolmente uno dei cocktail più famosi al mondo: il Gin Tonic.

Rispetto ad allora la ricetta dell’acqua tonica è rimasta sempre la stessa, anche se le dosi del chinino sono state ridotte da quando ha lasciato lo status di medicinale ed ha acquisito quello di bevanda. Per realizzare l’acqua tonica, oltre al chinino, occorrono ovviamente anche acqua frizzante e zucchero. Alcuni brand produttori di acqua tonica hanno sostituito i l chinino con svariati aromi, al fine di offre un gusto più agrumato.

L’acqua tonica più famosa al mondo, immancabile perfino nei distributori bevande automatici, è la Schweppes, che viene prodotta in Inghilterra. Nei confini italiani, invece, è un’ottima acqua tonica quella prodotta dalla Paoletti di Fermo.

Gazosa benefici

La gazosa bevanda ha un nome dalla storpiatura facile, dato che è conosciuta anche come gassosa e gasosa. Questo soft drink ha una ricetta a base di acqua frizzante, acido citrico e zucchero, ed ha un caratteristico gusto amarognolo e agrumato. Così come capita per l’acqua tonica, anche la gazosa benefici può essere utilizzata nei cocktail, seppurcon bevande più comuni. Sopratutto al Sud Italia, ad esempio, molti amano mischiare la gazosa bevanda al vino. Quando viene invece mischiata con la birra si ottiene il Radler, un cocktail nato in Germania negli anni Venti del Novecento e che in Italia è conosciuto anche con i nomi “bicicletta” o “ciclista”. Tra i brand che propongono la gazosa bevanda anche nei distributori bevande automatici ci sono la Sprite e la 7UP. In Italia invece sono famose le gazzose Ecor, Paoletti, Abbondio e Lurisia.

Tags:
Nessun commento

Scrivi un commento