Tutto sul caffè al ginseng

Tutto sul caffè al ginseng

Tutto sul caffè al ginseng

Cos’è il ginseng

Il caffè al ginseng è una bevanda che spopola in Italia e nell’Estremo Oriente, diventata un’ottima alternativa al caffè tradizionale. Questo sia per le grandi proprietà di cui gode la sua radice, e dunque i benefici che apporta, che perché è un prodotto salutare e naturale a basso impiego di caffeina. Cos’è il ginseng? Esso viene prodotto a partire dalla radice pura dell’omonima pianta erbacea coltivata in Malesia ed in altre nazioni dell’Asia Orientale. Il gusto del ginseng è dolce ed incisivo e come aspetto somiglia molto al caffè latte, con il suo tipico colore ocra chiaro. Viene servito sia “espresso” che in tazza grande, come se fosse un caffè lungo.

Il caffè al ginseng: le proprietà

Il caffè al ginseng ha molti benefici: in primo luogo è una bevanda del tutto naturale. Esso dona all’organismo una rinnovata vitalità, migliora il tono dell’umore ed è in grado di stimolare la concentrazione e la memoria. Le proprietà del caffè al ginseng includono anche il combattere lo stress, in quanto contribuisce al riequilibrio di alcuni parametri biologici. Infine la radice del ginseng stimola la produzione di sostanze antivirali come interferone e anticorpi, che rafforzano le nostre difese immunitarie. Le soluzioni di so.ge.D.a non fanno mai mancare alle aziende il caffè al ginseng per i lavoratori che lo preferiscono al tradizionale.

Il ginseng fa male?

Se assunto in quantità moderate, il caffè al ginseng non ha alcun tipo di controindicazione. In caso contrario, e dunque eccedendo con le dosi, può causare alcuni problemi come disturbi di stomaco o mal di testa. Il ginseng fa male dunque? No, se non viene consumato in alcune fasi della gravidanza oppure se bevuto mentre si stanno prendendo farmaci antinfiammatori ed antidepressivi. Al fine di evitare qualsiasi genere di rischio con il caffè al ginseng, è bene non superare le quattro tazzine al giorno.

Nessun commento

Scrivi un commento